Seleziona una pagina

Ecopsicologia, di Marcella Danon

L’ecopsicologia è una psicologia che promuove la crescita personale per permettere agli esseri umani di diventare persone realizzate e cittadini del Pianeta Terra più liberi, più creativi, più responsabili. L’ecopsicologia si rifà alla concezione sistemica della vita – elaborata, tra gli altri, dal grande fisico e filosofo Fritjof Capra – per proporre una nuova visione del rapporto uomo-natura in cui l’ambiente naturale diventa punto di partenza e di arrivo di un percorso di crescita personale. È una “psicologia del noi” capace di stimolare un senso di collettività più vasto attraverso strategie concrete che applica in ambito terapeutico, educativo, ambientalista, formativo e comunitario. L’ecopsicologia è un invito all’azione: dobbiamo fare qualcosa perché è di noi che si tratta, perché tra noi e il Pianeta c’è la stessa relazione che intercorre tra una foglia e l’albero. Perché occuparsi della salute del Pianeta significa guarire le nostre ferite e prenderci cura di noi stessi significa rispettare la Terra.

Curiosità sull’autrice: Marcella Danon

Marcella Danon è nata a Milano nel 1959, è una scrittrice accademica e psicologa. Ha scritto libri sul counseling e sull’ecopsicologia, campi in cui opera approfondendo e promuovendo temi inerenti l’interazione tra crescita personale e coscienza ambientale, con particolare attenzione alle nuove idee emergenti nei diversi campi della scienza e della cultura e alle loro implicazioni pratiche in ambito educativo e formativo. Insegna Ecopsicologia nel corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche all’Università della Valle D’Aosta ed è membro della International Community for Ecopsychology (ICE).