Seleziona una pagina

Franciacorta: terra di vino nel cuore della Lombardia

La Franciacorta sostiene da sempre numerose pratiche di sostenibilità ambientale con l’obiettivo di offrire al proprio territorio e al vino le migliori attenzioni per un prodotto di qualità.

Le pratiche si estendono anche al tema turismo. La Franciacorta, infatti, è un’area in cui è possibile assaggiare specialità culinarie, svolgere attività sportive a contatto con la natura e visitare luoghi storici.  Spazio, quindi, a esperienze ricche di divertimento, avventura e relax in un ambiente naturale frutto di un equilibrio dinamico tra l’ambiente e chi lo popola.

La cucina della Franciacorta è una piacevole scoperta grazie all’incontro tra la tradizione contadina, in cui le carni dell’entroterra fanno da protagoniste e la cucina di pesce tipica del vicino lago d’Iseo. I due piatti tipici sono infatti il manzo all’olio di Rovato e la tinca ripiena al forno con polenta, specialità di Clusane, piccolo borgo di pescatori situato proprio vicino a Iseo. Dal lago proviene anche la sardina, che grazie al suo sapore unico e deciso ha saputo conquistarsi il riconoscimento di presidio Slow Food.

Eccellenti anche i formaggi, i mieli, i salumi e le grappe, prodotte dalla distillazione delle vinacce dei vitigni che danno origine al Franciacorta. Insomma, in questo territorio c’è da sempre un forte impegno per un’offerta gastronomica a Km0 e sostenibile.

È la Strada del Franciacorta, un percorso di 90 km, a promuovere e sviluppare le potenzialità turistiche di questo territorio e, in particolare, quelle legate all’enogastronomia. Si tratta di una strada perfetta per essere esplorata in sella a una bicicletta grazie ai cinque percorsi cicloturistici alla portata di tutti, in cui è possibile osservare i piccoli borghi, i punti panoramici e i luoghi di maggior interesse storico e artistico.  La Franciacorta offre anche ben sette percorsi a piedi e di trekking che partono da Brescia e arrivano fino a Iseo, alla scoperta delle colline e dei panorami. Sulle colline si snodano sentieri tortuosi, perfetti per gli appassionati di Mountain Bike e Downhill.

Ma non è finita qui. Non solo bicicletta, sono diversi gli sport da poter praticare per esplorare le bellezze tipiche del paesaggio franciacortino. Molti percorsi possono essere affrontati anche in sella a una motocicletta alla scoperta dei borghi ricchi di storia o con un Quad in percorsi specifici con l’affiancamento di guide esperte. Per ammirare il territorio con i suoi filari, l’esperienza più emozionante è la prova di volo con aerei ultraleggeri. Il lago d’Iseo può essere visitato in motoscafo, barca a vela o con altri mezzi acquatici, come la canoa e il windsurf.

Insomma, composta dai suoi 19 comuni, la bellezza della Franciacorta nasce dall’insieme delle ricchezze naturali e architettoniche tipiche dei suoi territori. Abbazie, Chiese e Santuari sono immersi nella natura e circondati da vigneti e colline. Luoghi sacri e ricchi di storia e di straordinaria bellezza, come l’Abbazia Olivetana di San Nicola a Rodengo Saiano, uno dei più imponenti complessi monastici in Italia, o il Convento dell’Annunciata sul Monte Orfano, da cui è possibile godere di uno splendido panorama che si affaccia proprio sulle colline e sulla pianura della Franciacorta.

Una meta perfetta per un viaggio ecologico all’insegna dello sport, del buon cibo e della natura.


Camilla Alberti
Presidente della Strada del Franciacorta

Articolo pubblicato sul numero 6 di Riflessi, giugno 2022